AL SOLE SENZA RISCHI

sun protectionTi sei ricordata della crema solare?

Sei già in vacanza o stai per partire? Come usare la crema solare? Quali tecniche è meglio adottare per esporsi correttamente al sole? Ce lo racconta Anna Casteli, Beauty Consultant di UVM.

Nei primi giorni di esposizione, qualsiasi crema va applicata almeno 30 minuti prima di lasciarsi cullare dai raggi del sole. Questa è una regola utile sia al mare che in montagna e sarebbe meglio iniziare con un fattore di protezione 30 (più alto se la pelle è molto chiara o se siamo ad alta quota. Inoltre, non commettiamo l’errore di effettuare una sola applicazione al giorno; meglio ripetere l’operazione almeno 3 volte e, in casi “estremi” di altitudine, sole a picco e pelle chiara o delicata, anche di più. Questo perché sudore e acqua in generale attenuano l’efficacia di qualsiasi prodotto abbiamo scelto di usare.

Ma se ciò non bastasse o dovessi dimenticarti di effettuare più applicazioni e la sera ti ritrovassi arossato e accaldato, allora ti consiglio di usare una maschera per il viso che sia lenitiva e rinfrescante, per esempio a base di ossido di zinco, estratti vegetali di camomilla, melissa, mirtillo. Una volta risciacquata la maschera, stendi abbondante crema morbida e superindratante, così da nutrire la pelle stressata. Anche l’olio di argan, l’aloe e naturalmente lo stesso mirtillo funzionano benissimo.

Per il corpo, invece, se i rossore è localizzato, puoi adottare lo stesso trattamento del viso e intensificarlo anche con impacchi di argilla verde ventilata, che ha proprietà particolarmente disinfiammanti. E anche qui, una volta tolti impacchi e mascere, stendi crema oppure olii nutrienti e riparatori, che contengano principi attivi antiossidanti, come per esempio il resveratrolo, e lenitivi come l’aloe; gli estratti del riso e il germe di grano sono altrettanto funzionali e indicati in queste occasioni.

Naturalmente, se il rossore o l’irritazione sono presenti anche il giorno successivo, evita di esporti ai raggi diretti del sole almeno nelle ore centrali del giorno. In ogni caso, leggi bene l’inci sulle etichette e cerca di evitare additivi e conservanti chimici.

Se vuoi chiedere consigli direttamente ad Anna Castelli, compila il form qui sotto o scrivi a redazione@umanovariabile.com e poi iscriviti alla nostra newsletter, così da poter leggere la risposta nelle prossime settimane

Il tuo nome:*
La tua email:*
La tua richiesta:*
codice di verifica:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *