Estate: tempo di detox… per la mente

FAI UN DETOX DELLE EMOZIONI

Svuota la  mente, ma senza sforzo

 

zeroL’estate è il momento in cui, di norma, ci concediamo anche solo qualche giorno di pausa. Che sia un fine settimana o un mese intero, poco importa: arriva quel momento in cui, ti trovi sdraiato sotto il sole o all’ombra di un albero secolare, o seduto al tavolino di un bar e non hai scadenze né impegni. Così, all’improvviso, ti sorprendi con lo sguardo perso nel vuoto, senza emozioni né pensieri particolari, come quando, da bambino, guardavi il vuoto, dopo una giornata di scuola, compiti, gioco. Sei lì, ma per una micro-frazione di secondo, non ne sei consapevole. È come se, dentro, qualcuno avesse premuto il tasto “off” e il motore, silenziosamente, si fosse spento.

Sono istanti che rigenerano e che dovremmo permetterci più spesso; si tratta di una sorta di dieta detossinante per le mente e le emozioni. Più che il classico bilancio, che ci trascina sempre nella scissione tra bene e male, giusto e sbagliato, tenere e scartare, sarebbe opportuno sedersi e “scomparire a se stessi”, per prendere a prestito il modello biotransenergetico di Pierluigi Lattuada, medico psicoterapeuta, fondatore della scuola di specializzazione in psicoterapia transpersonale a orientamento BTE.

Scomparire a se stessi significa svanire a tutte le proprie credenze, fare pulizia in un solo istante, come si fa con una spugna su un alone, e concedersi il lusso della naturalezza, dell’essere. Senza apparire, senza dover sapere, senza tutte quelle sovrastrutture che sono il fondamento delle nostre paure e di tutte le emozioni ad esse collegate.

Una condizione che dovremmo allenarci a coltivare, anziché ostinarci a combattere. I metodi per arrivare allo stato dello “zero”, sempre per dirla con Lattuada, sono molteplici: dagli innumerevoli stili di meditazione, alle pratiche energetiche (Biodanza, Bioenergetica, Yoga, Tai Chi…). Si tratta, appunto, di metodi, strategie che possiamo mettere in atto nel tentativo di raggiugere questo stato. Oppure, semplicemente, quando ci ritroviamo con lo sguardo perso e la mente senza pensieri ossessivi, anziché spaventarci e ricorrere subito al primo pensiero che passa di lì, cerchiamo di restare esattamente lì dove siamo, nel vuoto o, se preferite, nell’essenza. E godere di quella leggerezza, di quella libertà dalle catene emotive che ci attanaglia in ogni momento della nostra vita.

 

Consiglio

Approfitta, quindi, del tempo che ti sei concesso per le vacanze e lascia che questa sensazione di “non avere nulla da fare” ti pervada e si impossessi della tua mente, lascia che si espanda nel tempo e nello spazio. Prova a non fare nulla, a non sederti in nessuna posizione particolare, non usare tecniche di respiro né di visualizzazione. Non cercare la compagnia di qualcuno, non parlare, non leggere, non ascoltare musica. Lascia andare tutto. Semplicemente resta nel non fare, nell’assenza di azione e di volontà di azione. Questa è la dieta detox per la tua mente che fa bene anche all’0rganismo.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *